Servizi, Normative, metodi di prova e certificazioni

Garantire la sicurezza dei lavoratori equivale a dover mantenere costantemente efficienti tutti i D.P.I anticaduta. La normativa EN 365 stabilisce che questi debbano essere ispezionati approfonditamente, almeno ogni 12 mesi, per identificare l’eventuale presenza di difetti che ne riducano l’efficienza. Tali ispezioni possono essere condotte unicamente da una persona competente e a conoscenza delle procedure di ispezione periodica. COFRA, attraverso un proprio team di ingegneri e tecnici specializzati nel settore dell’anticaduta, mette a disposizione diversi corsi formativi per la conoscenza delle procedure di ispezione periodica ed un Centro Revisione e Riparazione interno che si occupa dell’ispezione annuale dei D.P.I. anticaduta utilizzati sul posto di lavoro.

CORSI DI FORMAZIONE
ISPEZIONE DEI D.P.I. CONTRO LE CADUTE DALL’ALTO
Il corso è destinato a chiunque intenda svolgere l’attività di ispezione dei D.P.I. anticaduta di COFRA S.r.l. per proprio conto o per conto di terzi. L’obbiettivo del corso è quello di fornire le informazioni necessarie per poter effettuare le ispezioni dei vari dispositivi. Al termine del corso viene rilasciato un attestato di frequenza.

MANUTENZIONE E RIPARAZIONE DEI DISPOSITIVI DI TIPO RETRATTILE
Il corso è destinato a chiunque intenda svolgere l’attività di manutenzione e riparazione dei dispositivi di tipo retrattile di COFRA S.r.l. per proprio conto o per conto di terzi. L’obbiettivo del corso è quello di fornire le informazioni necessarie per poter svolgere la diagnosi sui retrattili ed effettuare le riparazioni necessarie. Al termine del corso viene rilasciato un attestato di frequenza.

CENTRO REVISIONE E RIPARAZIONE DEI D.P.I. ANTICADUTA
COFRA dispone di un centro per la revisione e la riparazione dei D.P.I. anticaduta. La flessibilità dei servizi offerti permette di effettuare l’ispezione di tutti i prodotti presso la sede COFRA o direttamente presso l’utente

EN 354

Cordini

EN 355

Assorbitori di energia

EN 358

Cinture di posizionamento sul lavoro e di trattenuta e cordini di posizionamento sul lavoro

EN 360

Dispositivi anticaduta di tipo retrattile

EN 361

Imbracature per il corpo

EN 362

Connettori

EN 363

Sistemi individuali per la protezione contro le cadute

EN 795

Dispositivi di ancoraggio

EN 813

Cinture con cosciali

VG CNB/P/11.062

 

REACH

Allo scopo di tutelare la salute dei consumatori, l’Unione Europea ha emanato il Regolamento Reach (entrato in vigore il 1° Giugno 2007) che vieta l’utilizzo di talune sostanze chimiche. COFRA garantisce la conformità al Regolamento Reach di tutti i prodotti; essi non contengono sostanze cancerogene o presenti nella lista europea delle sostanze vietate e, per garantire ciò, vengono effettuati controlli su tutte le materie prime utilizzate durante le fasi di produzione.

Le imbracature per il corpo e le cinture di posizionamento sul lavoro targate COFRA, appartenenti alla categoria di dispositivi di protezione individuale per il posizionamento sul lavoro e la prevenzione delle cadute dall'alto, sono state interamente progettate e sviluppate dai tecnici COFRA sulla base di approfonditi e duraturi studi ingegneristici e di mercato, al fine di poter offrire all'utilizzatore finale un elevato standard di qualità ed affidabilità, peraltro pienamente garantito dalle certificazioni e dalla pronta rispondenza dei dispositivi a tutte le normative vigenti in materia di anticaduta. I due test fondamentali a cui vengono sottoposte le imbracature per il corpo sono il test statico ed il test dinamico.

TEST STATICO

test statico

Posto il torso di prova e l’imbracatura nell'apparecchiatura di prova, viene applicata una forza di 15 kN tra l’elemento di fissaggio dell’imbracatura e l’anello inferiore del torso di prova. La stessa prova viene ripetuta applicando una forza di 10 kN tra l’elemento di fissaggio dell’imbracatura e l’anello superiore del torso di prova. La forza statica applicata viene mantenuta per 3 minuti, dopo di che viene verificato che l’imbracatura non abbia rilasciato il torso di prova. Il test viene effettuato per ogni elemento di fissaggio dell’imbracatura.

TEST DINAMICO

test dinamico

L’imbracatura viene montata sul torso di prova e assicurata all'apparecchiatura tramite un cordino. Il torso viene lasciato cadere in caduta libera con i piedi in avanti per 4 m circa prima che il cordino entri in tensione; subito dopo, utilizzando la stessa corda, il procedimento di prova viene ripetuto lasciando cadere il torso in caduta libera con la testa in avanti di 4 m circa. Dopo ogni singola caduta viene verificato che l’imbracatura non abbia rilasciato il torso e che l’angolo di inclinazione tra l’asse longitudinale del piano dorsale del torso e l’asse verticale non sia superiore a 50°. Entrambe le fasi del test dinamico vengono applicate ad ogni punto di attacco progettato per l’arresto della caduta e recante la relativa marcatura.

DOLOMITICERT Longarone (BL) ITALIA

Questo sito utilizza i cookie, anche di profilazione di terze parti. Continuando a navigare il sito l'utente accetta di utilizzare i cookie.